Frenano gli investimenti pubblicitari sulla tv italiana

Frenano gli investimenti pubblicitari sulla tv italiana

Nel periodo gennaio-luglio 2022, i principali broadcaster italiani hanno raccolto investimenti pubblicitari per 1,99 miliardi di euro: -8,9% rispetto allo stesso periodo del 2021.   

Ciò è in parte dovuto al fatto che, nel mese di luglio 2021, sono andati in onda sia gli europei di calcio che le Olimpiadi di Tokyo.   

Nei primi sette mesi del 2022, La classifica dello share vede: Mediaset con il 57,1% degli investimenti, Rai con il 20%, Sky con l’11%, Discovery 7,2% e La7 4,6%.   

  • Sky (che nel 2021 aveva trasmesso gli Europei di calcio) scende del -24,1% nel periodo, con una raccolta complessiva di 219,6 milioni;    
  • Rai (che nel 2021 aveva trasmesso sia Europei sia Olimpiadi) perde quasi 100 milioni di euro, pari a -1,9%, con una raccolta totale di quasi 399 milioni di euro;    
  • Mediaset raccoglie 1,14 miliardi di euro (-2,2%);   
  • La 7 raccoglie 93 milioni di euro (-7,6%).   

L’unico broadcaster che guadagna terreno, nel periodo gennaio-luglio 2022, è Discovery con un incasso di 145 milioni (+1,5%).  

No Comments

Post A Comment

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.